Veicolo elettrico da movimento terra

e-dumper

Il veicolo elettrico più grande del mondo genererà più elettricità di quanto utilizzi.

Non solo questo camion dumper elettrico massiccio sostituirà un camion diesel sporco, ma sarà anche un veicolo “più energia”.

di Derek Markham

15 Settembre 2017. Un consorzio di aziende svizzere sta lavorando a un progetto di veicoli elettrici che non arriverà mai sulle strade pubbliche, ma che potrebbero essere fondamentali per la mobilità elettrica e ideale per l’industria pesante. Il cosiddetto “e-dumper” viene costruito da un enorme camion Komatsu che pesa 45 tonnellate quando è vuoto ed ha pneumatici alti come una persona, e anche se questo potrebbe inizialmente sembrare una strana scelta per l’elettrificazione, si prevede di produrre un surplus netto di energia elettrica piuttosto di consumare un’enorme quantità di potenza di rete.

Il progetto capitalizzerà uno dei punti di forza dei veicoli elettrici, ovvero che i motori elettrici che li guidano possono anche essere utilizzati per frenare il veicolo, generando elettricità. Questa funzionalità di frenatura rigenerativa non è intesa o in grado di ricaricare completamente la batteria del veicolo in molti casi, ma per un grande veicolo elettrico che scende a pieno carico, usando i motori elettrici come freni e generando elettricità per poi ritornare nuovamente alla funzione convenzionale quando è vuoto, può produrre una sorprendente quantità di elettricità. In questo caso, l’e-dumper svizzero genererà un surplus di circa il 10% in ogni viaggio che fa, diventando essenzialmente un veicolo “da più energia” invece di un consumatore netto di elettricità.

Sebbene l’esempio più visibile del futuro della mobilità elettrica sia la vettura elettrica dei consumatori, il settore dei trasporti commerciali e dell’industria pesante sono due principali dove la transizione verso i combustibili più puliti avrà un grande impatto sulla qualità dell’aria, sulle emissioni di gas serra e altre conseguenze indesiderate derivate dai combustibili fossili. Gli autobus elettrici urbani, i treni, i semoventi, i veicoli da consegna, le navette e persino gli aerei sono già in funzione o sono in fase di sviluppo, ma la notizia di questo particolare progetto ha colto la mia attenzione per un altro motivo. È un esempio di una potenziale applicazione per sistemi di azionamento elettrico pulito in modo da soddisfare una necessità che non è evidente per gli estranei dell’industria e potrebbe anche avere un elevato tasso di rendimento nelle posizioni giuste.

Se non sei mai stato sulle grandi miniere o cave, può essere difficile visualizzare quanto siano massicce alcune di queste macchine minerarie e pesanti, e sebbene ci siano molti di quelle più grandi del modello Komatsu della foto che diventeranno l’e-dumper, questoa è ancora un’enorme attrezzature. Una volta completato, il veicolo vuoto peserà un totale di 45 tonnellate e può portare un carico utile di altre 65 tonnellate, che brucerà molto gasolio durante il lavoro di una giornata, ma questo è equipaggiato con una capacità di stoccaggio di 700 kWh nelle sue batterie (detto di essere l’equivalente di 8 batterie della Tesla Model S). Le batterie, costituite da circa 1.440 celle di cobalto di nichel manganese, pesano complessivamente 4,5 tonnellate e saranno montate sul telaio del camion.

In pochi mesi, si prevede che l’e-dumper riprenderà il suo compito di 20 viaggi al giorno a pieno caricho di materiale da una cava su un pendio di montagna fino a cementare la pianta nella valle sottostante per poi ritornare vuoto alla cava per un altro carico. In questa applicazione, il camion sarà sostanzialmente sotto un carico pesante e utilizzerà i motori elettrici per frenare e l’intero veicolo quando è in discesa, operazione che dovrebbe generare un surplus di 10 kWh di elettricità per ogni andata e ritorno. Non solo il camion dumper Komatsu HD 605-7 trasformato sarà in grado di esportare elettricità alla rete ogni giorno, ma farà di lui un veicolo molto più silenzioso e più pulito di qualsiasi altra cosa simile.

Naturalmente, tutto questo è un nuovo territorio, perciò tutte le aspettative o le stime devono essere prese con un le pinze e con una comprensione essenziale di questo veicolo che è fondamentalmente un prototipo di un pesante retrofit per una determinata applicazione.

I risultati effettivi delle condizioni dure, dei carichi pesanti e delle elevate correnti elettriche coinvolte nel progetto e-dumper dovrebbero servire anche per informare e ispirare altri sforzi di sviluppo della tecnologia di mobilità elettrica nello spazio industriale e commerciale.

Il progetto e-dumper è finanziato da Ciments Vigier SA, ma un gruppo di persone provenienti da due partner di progetto, Lithium Storage GmbH e il gruppo Kuhn, sta lavorando per dare vita e il veicolo è attualmente in fase di trasformazione a Kuhn Schweiz AG.

Secondo Ciments Vigier SA, se come si spera il progetto avrà successo, la società potrebbe mettere 8 delle autogrù elettriche a lavorare in futuro.

no images were found

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.