In vendita dei camion elettrici del 1912

Camion elettrico Curtis Publishing Company 1912
Camion commerciale in servizio alla Curtis Publishing nel 1912

Questo mese, sembra che i camion elettrici stiano uscendo dai tavoli da disegno e arrivando nelle strade.

Ma Nikola, con i suoi camion a idrogeno, e Tesla con i suoi modelli completamente elettrici, non sono certo i primi produttori di camion a usare l’elettricità per alimentare mezzi pesanti.

Camion elettrico Curtis Publishing Company 1912
Camion commerciale in servizio alla Curtis Publishing nel 1912

Commercial Truck Company di Philadelphia costruì camion elettrici da 5 tonnellate nel lontano 1912. Questo lo sappiamo perché due di questi autocarri modello A 10 C-T sono stati messi in vendita contemporaneamente su Hemmings Motor News il mese scorso.

Entrambi appartenevano alla Curtis Publishing Company, che stampava e distribuiva Lady’s Home Journal, Saturday Evening Post, The American Home, The Country Gentleman, Holiday e Jack and Jill.

L’azienda gestiva una flotta di 22 camion commerciali, costruiti nelle vicinanze, per trasportare inchiostro e rotoli di carta da stampa nei loro stabilimenti e per distribuire le pubblicazioni all’ufficio postale e alle edicole locali.

Camion elettrico Curtis Publishing Company 1912
Camion commerciale in servizio alla Curtis Publishing nel 1912

Il modello di autocarro A 10 è stato omologato come da 5 tonnellate, ma i registri mostrano che hanno trasportato regolarmente 10 tonnellate di carta da giornale e riviste avanti e indietro dalla stazione ferroviaria all’ufficio postale. Due altri camion elettrici della flotta sono stati utilizzati per trasportare l’inchiostro dalla stazione per alimentare le macchine da stampa.

Curtis Publishing gestiva i camion su tre turni, condividendo i conducenti. Dal momento che ci volevano ore per caricare e scaricare 10 tonnellate di merci, un camion, con batterie nuove, veniva portato all’ufficio postale pieno di riviste finite per la consegna. Un secondo camion sarebbe stato parcheggiato vuoto e in fase di ricarica, che il conducente avrebbe poi portato alla stazione ferroviaria per essere

Camion elettrico Curtis Publishing Company 1912
Camion commerciale in servizio alla Curtis Publishing nel 1912

caricato con la carta e prendere un terzo camion, già carico, per ritornare all’impianto di stampa.

Sei conducenti avrebbero fatto la stessa cosa da 10 a 12 ore al giorno, sette giorni alla settimana. Ogni camion trasportava fino a 661 tonnellate di merci al giorno e lavorava per 48 ore consecutive.

Non c’era il cambio. Invece, i camion avevano una seconda ruota sotto il volante sulla colonna dello sterzo per il controllo in avanti e indietro. I conducenti dovevano girarla in senso orario per andare avanti, o in senso antiorario per la retromarcia. Anche con i freni meccanici sulle sole ruote posteriori è stata utile la retromarcia.

Camion elettrico Curtis Publishing Company 1912
Camion commerciale in servizio alla Curtis Publishing nel 1912

I conducenti erano seduti davanti, in alto sopra i fari.

Le carrozzerie erano fatte da Red Oak e inizialmente i camion avevano una cabina aperta con una capote che schermava il guidatore. Più tardi, le carrozzerie in acciaio rimovibili furono fatte da un negozio di carrozzeria locale. Ogni camion pesava 15.700 libbre (oltre 7 ton).

I camion impiegavano la trazione integrale, utilizzando un motore elettrico GE da 16 CV dietro ogni ruota di legno con il suo pneumatico in gomma piena. La velocità massima era di 12 mph vuoto (19 km/h) – 2 mph sopra il limite legale nel 1912 – e 8 mph a pieno carico (poco meno di 13 km/h).

Questi A 10 standard, con un interasse di 132 pollici (3,35 metri), hanno funzionato su nove batterie al piombo acido da 1,5 metri di lunghezza e 226 kg di peso che producevano 10 volt e 382 ampere. Venivano ricaricati sei ore al giorno mentre le merci erano caricate o scaricate. Poco si sa sull’autonomia dei camion con queste batterie, ma possono anche essere alimentati con le moderne batterie di avviamento automobilistico da 12 volt.

Camion elettrico Curtis Publishing Company 1912
Motore sulle ruote del 1912

Le batterie originali potrebbero anche essere state sostituite e Curtis avrebbe cambiato le batterie per un set di quelle nuove e cariche prima di inviare i camion nei loro giri quotidiani. Dopo 10 anni, le batterie potrebbero essere state ricostruite e riutilizzate. I camion C-T rimasero in servizio con Curtis Publishing per 50 anni, fino al 1962.

Al momento della stesura di questo articolo – tratto da Green Car Reports – due camion della stessa flotta editoriale, sono in vendita nella rivista classificata di auto classiche (e nel sito Web) Hemmings Motor News. Entrambi sono stati utilizzati per portare la carta e le riviste dalla stazione ferroviaria all’impianto di stampa e all’ufficio postale. Ognuno ha ancora il numero di camion originale nel muso. Il venditore dell’esemplare verde 4 in West Virginia, con una vernice consumata e senza batterie originali, vuole 40.000 dollari. Un concessionario a Chatsworth, in California, sta vendendo il numero 8 rosso restaurato a un prezzo non rivelato.

Se un Tesla Semi potrà svolgere il lavoro per 50 anni ed essere venduto a quel prezzo 56 anni dopo, andrà tutto bene.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.