Il più grande ordine mai effettuato di autobus elettrici BYD da Keolis Nederland

Keolis Nederland BYD
[Da sinistra a destra] Frank Janssen, CEO di Keolis Nederland; Isbrand Ho, amministratore delegato di BYD Europa. [From Left to Right] Mr. Frank Janssen, CEO of Keolis Nederland; Mr. Isbrand Ho, Managing Director of BYD Europe

Keolis Nederland BV, la sussidiaria olandese del operatore di trasporto pubblico, Keolis, ha firmato con BYD il più grande ordine mai realizzato per autobus elettrici in Europa.

L’ordine di riferimento comprende 259 eBus BYD puramente elettrici e privi di emissioni al 100%, programmati per la consegna dalla prossima estate.

Questa è un’occasione importante per BYD – ha dichiarato Isbrand Ho, Managing Director di BYD Europe – e rappresenta anche un grande impegno per la mobilità elettrica poiché diventa la più grande flotta europea mai passata all’elettricità.

L’accordo è stato raggiunto a seguito di una stretta collaborazione tra Keolis e BYD per ideare un pacchetto impegnativo per l’intera vita che offre una soluzione di trasporto totale e tiene conto delle esigenze operative e dei requisiti di comfort dei passeggeri.

Keolis Nederland BYDL’accordo è stato confermato venerdì 6 dicembre presso la sede centrale di Keolis a Deventer, nei Paesi Bassi, con il contratto firmato da Frank Janssen, CEO di Keolis Nederland e Isbrand Ho, Amministratore delegato di BYD Europe.

Per Keolis Nederland, il bus midi BYD 8.7 da 8,7 metri, i modelli eBus da 12 metri e nuovi da 13 metri entreranno in servizio a partire dalla fine del 2020 su rotte attraverso la regione olandese IJssel-Vecht, comprese le operazioni di prima linea nei comuni di Zwolle , Apeldoorn e Lelystad.

Il modello di 13 metri di BYD è dotato di una nuova tecnologia di batteria potenziata per fornire autonomia estesa e capacità “da città a città”. La maggior parte dell’ordine di Keolis comprende 206 del modello di 12 metri più venduto di BYD, tutti equipaggiati con pantografi.

Nel 2016, il ministro olandese del traffico e delle infrastrutture ha firmato un patto che mira a ridurre le emissioni, quali CO2, Nox e PM entro il 2025. Keolis ha superato questo obiettivo operando quasi senza emissioni fin dall’inizio della concessione.

Fonte: BYD

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.