Formula E: Vergne fa da contrappeso a Lotterer in una tesa lotta sulle strade di Santiago

Formula E Santiago

Nel Santiago ePrix di Formula E, Vergne ha fermato il compagno di squadra della TECHEETAH, Lotterer, quando la coppia si è trovata in uno scintillante combattimento per il primo posto nel circuito del centro della capitale cilena.

Formula E SantiagoIn questo modo Jean-Eric Vergne si è difeso dal suo compagno di squadra Andre Lotterer in una lenta lotta sulle strade di Santiago per rivendicare la sua seconda vittoria in Formula E e la prima doppietta nella storia della serie di corse di auto elettrica.

La coppia si è scambiata colpi nelle fasi finali della gara con un gruppo di macchine in attesa di cogliere l’occasione buona per inserirsi in testa o almeno tra i due piloti, assicurando un finale pungente all’E-Prix inaugurale nella capitale cilena.

Formula E SantiagoVergne è partito dalla Julius Baer pole position con tutto il resto delle vetture dietro. Lotterer è saltato subito Sebastien Buemi nella partenza per passare al secondo posto, ma il pilota della Panasonic Jaguar Racing, Nelson Piquet Jr., ha superato entrambi inconsapevoli di una brusca frenata ritardata al di fuori della prima curva.

Nelle prime curve Jose Maria Lopez è stato accompagnato fuori pista quando viaggiava in prossimità di Sam Bird e l’argentino colpiva il muro all’esterno della curva 2.

Formula E SantiagoLa Qualcomm Safety Car è uscita in pista neutralizzando la gara per liberare la pista delle vetture di Lopez e della Venturi di Maro Engel che è andato a muro alla curva 7. Quindi Piquet sembrava aver perso nella ripartenza, ma tuttavia ha accresciuto la pressione su Vergne con una manovra per passare al comando solo poche curve dopo.

Vergne ha messo bene la sua vettura in pista chiudendo la porta e ha tenuto a bada un Piquet che era veloce e minaccioso nonostante aver subito un urto da dietro, che non sarebbe stato l’unico richiamo ravvicinato nei suoi specchietti retrovisori per il resto della gara.

Formula E SantiagoAvvicinandosi alla fase di pit-stop, Vergne ha iniziato ad allungare il suo vantaggio per oltre tre secondi quando Piquet è caduto nelle prese di Lotterer. Il tedesco si è fatto strada fino al secondo posto davanti a Piquet e ha messo gli occhi sul compagno di squadra.

Lotterer è avanzato lentamente puntando verso Vergne, spostandosi sulla scia e dirigendosi verso il punto di sorpasso principale nella curva 1. Entrambi i piloti si sono avvicinati pericolosamente fino allo scambio della vernice, ma Vergne ha tenuto i nervi saldi costringendo Lotterer a miti consigli.

Tuttavia, Lotterer non aveva pensato minimamente di gettare la spugna e ha cercato di rispecchiare la mossa ma ha mal valutato la sua frenata e ha colpito la parte posteriore di Vergne. Il fumo scorreva dalle ruote di Vergne mentre il suo compagno di squadra lo spingeva da dietro.

Formula E SantiagoNonostante la mano d’aiuto di Lotterer, entrambe le vetture sono riuscite a evitare il muro e la minaccia degli altri rivali dietro, consegnando così i punti massimi per TECHEETAH che permettono di far salire la squadra in cima alla classifica. Segna la prima vittoria per Vergne dal finale di stagione a Montreal lo scorso anno, che è stato anche la sua prima in Formula E.

Ad accompagnare i due piloti TECHEETAH sul podio è stato Sebastien Buemi, dimostrando ancora una volta che la forma della Renault e.dams a Hong Kong è stata solo un blip. Buemi è scivolato all’indietro sul lungo run fino alla prima curva e lottò per eguagliare il ritmo dei suoi rivali nella prima fase della gara.

Buemi e Bird hanno rimesso in scena il loro duello di Marrakesh nella battaglia per il quarto posto, con il pilota della DS Virgin Racing che insegue la parte posteriore del suo cambio. Il gruppo ha mantenuto le posizioni fino allo scambio auto a metà gara, che ha visto Rosenqvist risalire l’ordine davanti a Bird – permettendo a Buemi di concentrarsi su Piquet e superare il suo collega campione per assicurarsi un posto sul podio.

Formula E SantiagoRosenqvist – che è entrato a Santiago come leader dei punti e vincitore delle ultime due gare – è partito al 14esimo posto dopo una sessione di qualifiche cupa, ma ha recuperato punti in quarta posizione.

Bird ha raccolto il punto aggiuntivo per il giro più veloce Visa e ha conquistato la bandiera a scacchi al quinto dopo un lento pit-stop e approfittando del lungo affondo di Piquet su Buemi nella curva 1. Piquet ha cercato di recuperare la posizione persa prima, ma bloccando i suoi freni e finendo per perdere tempo dovendo ritornare in gara dall’area di fuga.

Formula E Santiago
La cantante australiana Kylie Minogue con Alejandro Agag in Santiago del Cile

Il compagno di squadra di Piquet, Mitch Evans, ha seguito a ruota raggiungendo il settimo posto, con Jerome D’Ambrosio, Antonio Felix da Costa e Nico Prost che hanno completato le prime 10 posizioni che danno punti per il campionato.

La prossima tappa del calendario di Formula E vede la serie tornare all’Autodromo Hermanos Rodriguez per la terza edizione del Mexico City E-Prix e per la quinta tappa del ABB FIA Formula E Championship il 3 marzo.

Questa della Città del Messico sarà la 38esima gara della storia della Formula E.

Citazioni

Jean-Eric Vergne, TECHEETAH, ha dichiarato:

La gara è stata fantastica per me oggi, mi sono qualificato primo e ho vinto la gara, non c’è niente di meglio. Penso che il primo stint sia stato davvero buono e dopo alcuni giri nella seconda macchina il mio grilletto ha attivato un giro extra. Non ho idea di come sia successo, ma in pratica stavo facendo la gara un giro più lungo – ecco perché ho avuto una grande quantità di spinte dal mio compagno di squadra Formula E SantiagoAndre che era quindi su una strategia diversa. E’ stata una gara leale – ad un certo punto ci siamo scontrati ma non c’era nulla che potessimo fare, ho deciso di andare dentro e lui è andato in modo diverso, quindi siamo solo entrati in collisione. Penso che in realtà abbiamo bloccato otto ruote, quindi sono estremamente fortunato. È il primo uno-due nella storia della Formula E!

Andre Lotterer, TECHEETAH, ha dichiarato:

Sono estremamente contento di questo – le prime due gare probabilmente sembravano peggiori di quello che erano ma io sentivo che la situazione era promettente, Io ho provato solo tre giorni a Valencia, quindi ci vuole tempo. Questi ragazzi hanno molta esperienza e non ci sono cattivi piloti. Ho lavorato duramente, il team mi ha aiutato molto a fare un po’ di lavoro nel simulatore, sono davvero felice di essere il compagno di squadra di JEV che mi ha aiutato molto. Ho avuto un buon passo per tutto il weekend, in qualifica è andata bene, potrei aver colpito un po’ il muro ma non ho avuto danni, quindi è quello che conta! Sto ancora trovando la mia strada in macchina, sia nella gara che nel sorpasso – è un mondo diverso. Ad un certo punto abbiamo perso la radio, quindi non sapevo quale fosse il gioco, di conseguenza ho provato a sorpassarlo e sono arrivato così vicino e quasi non ho fatto la curva, ma è quello che sto ancora imparando – come calcolare tutto.

Sebastien Buemi, Renault e.dams, ha dichiarato:

Prima di tutto, devo dire congratulazioni a TECHEETAH perché sono il team dei clienti ed erano più veloci di noi oggi – hanno fatto bene loro e hanno fatto un ottimo lavoro. Per noi, penso che avremmo potuto fare un po’ meglio, ma ho perso due posizioni all’inizio e poi ho avuto troppo pattinamento delle ruota. Ai pit-stop ho pensato che avrei potuto sorpassare la Jaguar, ma avevamo paura di un rilascio non sicuro, quindi siamo rimasti nel garage per evitarlo. Verso la fine è stato difficile perché ero molto veloce, Rosenqvist ha cercato di superarmi – ma non è successo oggi, che è stato importante! 

Fatti e curiosità

TECHEETAH insieme nelle prime due posizioni; Jean-Eric Vergne e Andre Lotterer hanno siglato il primo uno-due nella storia della Formula E – dopo una sorprendente striscia di 36 gare.

Rampante Renault. Tutti quelli che sono saliti sul podio di Santiago erano equipaggiati dalla Renault, sia come cliente sia come team di fabbrica.

Tutto o niente. Andre Lotterer ha raccolto i suoi primi punti in Formula E come nuovo arrivato alla serie al secondo posto – podio o “zero punti” finora in questa stagione.

2018 Antofagasta Minerals Santiago E-Prix (Rd 4)

1 – Jean-Eric Vergne, TECHEETAH, 1:01:24.514s (28)

2 – Andre Lotterer, TECHEETAH, +1.154s (18)

3 – Sebastien Buemi, Renault e.dams, +1.959s (15)

4 – Felix Rosenqvist, Mahindra Racing, +2.793s (12)

5 – Sam Bird, DS Virgin Racing, +4.490s (11)

6 – Nelson Piquet Jr, Panasonic Jaguar Racing, +6.364s (8)

7 – Mitch Evans, Panasonic Jaguar Racing, +7.099s (6)

8 – Jerome D’Ambrosio, DRAGON, +13.308s (4)

9 – Antonio Felix da Costa, Andretti Formula E, +14.811s (2)

10 – Nico Prost, Renault e.dams, +21.092s (1)

11 – Tom Blomqvist, Andretti Formula E, +32.924s

12 – Luca Filippi, NIO Formula E Team, +44.127s

13 – Edoardo Mortara, Venturi Formula E Team, +49.398s

14 – Oliver Turvey, NIO Formula E Team, +1:12.282s

DNF – Alex Lynn, DS Virgin Racing, 26 Laps

DNF – Nick Heidfeld, Mahindra Racing, 23 Laps

DNF – Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler, 21 Laps

DNF – Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler, 11 Laps

DNF – Jose Maria Lopez, DRAGON

DNF – Maro Engel, Venturi Formula E Team

Campionato piloti

Jean-Eric Vergne, TECHEETAH – 71

Felix Rosenqvist, Mahindra Racing – 66

Sam Bird, DS Virgin Racing – 61

Sebastien Buemi, Renault e.dams – 37

Nelson Piquet Jr, Panasonic Jaguar Racing – 33

Campionato costruttori

TECHEETAH – 89

Mahindra Racing – 87

DS Virgin Racing – 69

Panasonic Jaguar Racing – 54

Renault e.dams – 44

Venturi Formula E Team – 30

Andretti Formula E – 14

Audi Sport ABT Schaeffler – 12

DRAGON – 12

NIO Formula E Team – 9

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.