Rosenqvist promosso sul gradino più alto dopo la penalità post-gara di Abt

hong kong eprix gara 2

Rosenqvist ha ottenuto il primo posto a Hong Kong dopo che Abt ha perso la prima vittoria per un’infrazione tecnica

Ci sono stati molti alti e bassi in tutto il weekend, ma sono contento di portare via 29 punti – per la pole, vincere la gara e il giro più veloce – sono molti punti! Non è il modo in cui avrei voluto vincere e non mi sento come se avessi vinto la gara” – ha detto Felix Rosenqvist di Mahindra Racing

Fonte: Formula E

Hong Kong. 3 dicembre 2017. Felix Rosenqvist è salito al primo posto a Hong Kong e ha ottenuto la sua seconda vittoria nel campionato FIA Formula E, dopo che Daniel Abt è stato squalificato per un’infrazione tecnica.

Il pilota dell’Audi Sport ABT Schaeffler è stato spogliato della sua prima vittoria in Formula E nel giorno del suo 25esimo compleanno a seguito di una penalità post-gara, che ha rilevato che gli adesivi di sicurezza FIA (codici a barre) sull’inverter e sulle unità MGU non corrispondevano a quelli dichiarati sul passaporto tecnico fornito dal concorrente per l’evento.

hong kong eprix gara 2Il risultato rimane provvisorio con riserva di ricorso alla Corte d’appello internazionale FIA ​​da parte di Audi Sport ABT Schaeffler, contro la decisione degli steward di squalificare Abt dalla gara.

Il tedesco ha lottato con il debuttante Edoardo Mortara per la maggior parte della gara e ha raggiunto il comando a soli due giri dalla fine, quando il pilota Venturi si è girato alla curva 2.

Mortara,  esperto dei circuiti stradali, ha messo in mostra uno spettacolo impressionante solo nel suo secondo E-Prix, ma ha commesso un errore spingendo troppo per ottenere il punto extra per il Visa Fastest Lap. Dopo il testa coda si è ripreso rapidamente una volta entrato nella zona di fuga e si è nuovamente inserito in gara per finire in un terzo posto deludente, poi promosso in seconda posizione.

Rosenqvist ha guidato la gara fin dall’inizio dietro la Qualcomm Safety Car in quanto un problema all’hardware non ha permesso l’accensione delle luci rosse del semaforo all’avvio. Tuttavia, il pilota della Mahindra Racing non ha sfruttato il suo vantaggio di evitare una partenza convenzionale ed è arrivato troppo veloce alla prima curva, andando in testa coda.

hong kong eprix gara 2Incapace di tornare sulla linea di corsa con un fuggi-fuggi di macchine che si avvicinavano, Rosenqvist ha dovuto attendere pazientemente l’opportunità di unirsi in sicurezza al gruppo. Lo svedese è tornato lentamente in campo e ha approfittato delle occasioni che si sono presentate davanti a lui per ottenere il massimo dei punti offerti, con i punti supplementari per la Julius Baer pole position e il giro veloce Visa.

Nonostante non sia salito sul gradino più alto – Rosenqvist lo prenderà dopo così come Mitch Evans che ha fatto la storia con un primo podio in Formula E per il Panasonic Jaguar Racing e un ritorno sul podio per Jaguar nel motorsport per la prima volta in 15 anni.

hong kong eprix gara 2Le dichiarazioni dei piloti

Felix Rosenqvist, Mahindra Racing:

Ci sono stati molti alti e bassi in tutto il weekend, ma sono contento di portare via 29 punti – per la pole, vincere la gara e il giro più veloce – sono molti punti! Ma mi dispiace anche per Daniel, ha vinto la gara in pista, ma non conosco il motivo della sua squalifica. Non è il modo in cui volevo vincere e non mi sento come se avessi vinto la gara. Ma sono contento dei punti. A volte sei felice e poi sei triste, come ieri eravamo nella posizione 15 – ottenendo il giro più veloce ma è stato portato via, quindi c’è stato molto da rimpiangere, ma prenderò il punteggio massimo e il terzo nel campionato.

hong kong eprix gara 2Edoardo Mortara, Venturi Formula E:

È difficile trovare le parole dopo una gara del genere. È difficile mandar giù. Abbiamo tenuto il ritmo e gestito la gara dall’inizio alla fine. Stavo controllando il mio consumo di energia e il divario con Daniel per tutta la gara, ed a un certo punto ho voluto troppo. Devo ammetterlo – ero troppo sicuro e dovevo concentrarmi sul portare a casa la vittoria. Oggi abbiamo mostrato agli altri il ritmo e mi migliorerò nelle prossime gare.

Mitch Evans, Panasonic Jaguar Racing: 

Sono orgoglioso di garantire il primo podio della Panasonic Jaguar Racing in Formula E. È agrodolce perché Daniel è un bravo ragazzo e un mio compagno. Dopo un anno difficile nella nostra prima stagione, questa è una grande ricompensa per il duro lavoro di tutti nel team. Questa sera festeggeremo insieme questo risultato e poi lavoreremo sodo per ripeterlo.

Alcuni fatti in evidenza

  • Due volte
    La vittoria di Felix Rosenqvist a Hong Kong segna la sua seconda vittoria in carriera, dopo aver vinto una prima vittoria a Berlino lo scorso anno.
  • Fare storia
    Mitch Evans si è assicurato il terzo posto a Hong Kong, raggiungendo il primo podio della Panasonic Jaguar Racing da quando è arrivata in Formula E, così come il primo podio della Jaguar nel motorsport dal 2002.
  • Doppio problema
    È la prima volta che Lucas di Grassi non riesce a raccogliere punti in due gare consecutive, lasciando Hong Kong senza un punto sul suo nome.
  • Concorrenza serrata
    I primi otto posti sulla griglia di partenza erano composti da otto squadre diverse, evidenziando la competitività delle auto di tutta la griglia.

La prossima tappa della stagione vede il ritorno della Formula E al continente africano con il terzo round del FIA Formula E Championship con il Marrakesh e-Prix il 13 gennaio.

2017 HKT Hong Kong E-Prix (Rd 2) – Risultati provvisori

1 – Felix Rosenqvist, Mahindra Racing, 50:05.084s (29)

2 – Edoardo Mortara, Venturi Formula E Team, +7.031s (18)

3 – Mitch Evans, Panasonic Jaguar Racing, +10.619s (15)

4 – Jean-Eric Vergne, TECHEETAH, +12.593s (12)

5 – Sam Bird, DS Virgin Racing, +12.879s (10)

6 – Oliver Turvey, NIO Formula E Team, +14.199s (8)

7 – Maro Engel, Venturi Formula E Team, 15.676s (6)

8 – Nico Prost, Renault e.dams, +18.905s (4)

9 – Alex Lynn, DS Virgin Racing, +19.025s (2)

10 – Sebastien Buemi, Renault e.dams, +22.139s (1)

11 – Antonio Felix da Costa, Andretti Formula E, +23.359s

12 – Nelson Piquet Jr, Panasonic Jaguar Racing, +27.904s

13 – Andre Lotterer, TECHEETAH, +28.591s

14 – Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, +39.137s

15 – Jerome D’Ambrosio, DRAGON, +55.189s

16 – Nick Heidfeld, Mahindra Racing, +1 Lap

17 – Kamui Kobayashi, Andretti Formula E, +1 Lap

18 – Neel Jani, DRAGON, +1 Lap

DNF – Luca Filippi, NIO Formula E Team, 36 Laps

DSQ – Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler, 45 Laps

*Subject to an appeal to the FIA International Court of Appeal by Audi Sport ABT Schaeffler against the stewards’ decision to disqualify car no.66

Classifica dei piloti

Sam Bird, DS Virgin Racing – 35

Jean-Eric Vergne, TECHEETAH – 33

Felix Rosenqvist, Mahindra Racing – 29

Edoardo Mortara, Venturi Formula E – 24

Nick Heidfeld, Mahindra Racing – 15

Classifica dei team

Mahindra Racing – 44

DS Virgin Racing – 41

TECHEETAH – 33

Venturi Formula E Team – 30

Panasonic Jaguar Racing – 27

Audi Sport ABT Schaeffler – 11

NIO Formula E Team – 9

Andretti Formula E – 8

Renault e.dams – 7

DRAGON – 0

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*