Askoll intende la mobilità sempre più integrata, elettrica, condivisa e multimodale

Askoll eKick

EICMA è stato lo scenario ideale di Askoll per presentare tutti i mezzi destinati ai servizi di sharing e che non sono solo scooter, ma anche e-bike e il nuovo monopattino.

Quasi il 50% del giro d’affari di Askoll è rappresentato dal segmento delle flotte degli operatori di e-scooter sharing, sia in Italia che in alcune delle principali città europee e sono quasi 4mila scooter elettrici Askoll nelle diverse flotte.

L’operatore italiano MiMoto conta attualmente 500 scooter Askoll, distribuiti tra Milano, Torino e Genova; la flotta della spagnola eCooltra è invece composta da circa 3.000 mezzi dislocati tra Roma, Milano, Barcellona e Lisbona. L’obiettivo è quello di arrivare a oltre 5.000 scooter elettrici entro l’inizio del 2020.

Nelle grandi città si sta affermando una mobilità alternativa che prevede l’utilizzo di modalità e mezzi diversi anche per affrontare un unico viaggio.

Askoll eKickIn questo scenario Askoll EVA gioca un ruolo da protagonista e grazie allo sviluppo di nuove soluzioni dedicate alla mobilità condivisa, dimostra di essere il partner ideale per tutti gli operatori sharing che vogliono contribuire a rendere gli spostamenti urbani sempre più intermodali, smart, e a emissioni zero.

La gamma veicoli dedicati alla sharing mobility si amplia con l’introduzione di un nuovo Scooter da 66 km/h, adatto anche all’ambito periurbano; con ebsharing, la prima e-bike destinata alla mobilità condivisa che si attiva con una power bank e che debutta in versione definitiva e anche con un nuovissimo monopattino elettrico.

Per facilitare agli operatori la gestione delle flotte e offrire agli utilizzatori dei veicoli facili da guidare, Askoll EVA sviluppa soluzioni complete per la sharing mobility. Non si tratta solamente di ebike, scooter e monopattini, ma anche di App e sistemi di fleet management (in collaborazione con partner di grande esperienza).

eKick scooter

Novità assoluta a EICMA 2019 è il monopattino elettrico Askoll, stato progettato e sviluppato per la mobilità condivisa. Facile da guidare, resistente e stabile, è dotato di tre ruote (una anteriore e due posteriori), i cui pneumatici e le sospensioni permettono una guida agile e fluida.

Il motore elettrico brushless Askoll ad alta efficienza energetica è posizionato nella ruota anteriore ed è alimentato da una batteria agli ioni di litio con una capacità complessiva di 400 Wh, 2,6 kg di peso e che permette di avere un’autonomia di circa 35 km. Attualmente è in grado di raggiungere i 25 km/h, la velocità massima prevista dalle normative attuali, ma tale velocità potrà variare in funzione delle modifiche normative e delle future regole di circolazione.

Grazie ai sistemi di ammortizzazione presenti sia sull’anteriore sia sul carro posteriore, le tre ruote da 20’’ consentono una guida più confortevole e più sicura anche sui fondi stradali irregolari. Ha un sistema di frenata rigenerativa: la leva del freno permette di attivare sia la funzione di recupero di energia anteriore che il freno a disco posteriore.

Dotato di tracker GPS e telemetria, è caratterizzato da un design pulito ed elegante: tutti i cavi sono nascosti nel telaio e la batteria, estraibile come per gli scooter Askoll, è posizionata all’interno della pedana, garantendo così una maggiore stabilità.

Leggero e resistente, grazie alla sua struttura in alluminio e acciaio, consente un carico massimo di 100 Kg. Il monopattino Askoll ha un display digitale ed è equipaggiato con faro anteriore e luci posteriori che segnalano la frenata.

Fonte: Askoll

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.