Il mondiale di auto elettriche

Formula E 2014 – il programma del campionato di auto da corsa elettriche

di Carlo Iacovini
Fonte: Autoevolution

10 marzo 2013. Dopo molti rumors, indiscrezioni, incontri in  giro per il mondo e conferenzestampa, finalmente  a Parigi nel più autorevole contesto del settore, la FIA, è stato presentato il programma del 2014 per il campionato internazionale con auto da corsa elettriche, la Formula E.

Londra, Roma, Los Angeles, Miami, Beijing, Putrajaya in Malaysia, Buenos Aires e Rio de Janeiro sono le prime 8 metropoli che ospiteranno il campionato silenzioso.

Altre due città saranno scelte tra Vancouver, Berlino, Tokyo e Hong Kong. Il calendario preciso sarà deciso entro settembre di quest’anno mentre dal 2015 si aggiungeranno anche delle città dall’Africa e dall’Oceania. Insomma un campionato mondiale in piena regola, con circuiti realizzati in contesti urbani.

A Roma le auto gireranno attorno al Circo Massimo, a Londra attorno “all’Olympic stadiums“, a Miami lungo il famoso “lungo mare”. Si prevede grande interesse sia a parte delle città che dagli stessi corridori.

Alejandro Agag  CEO della società Formula E holdings, con soddisfazione ha dichiarato che l’interesse delle città per la manifestazione conferma il grande impegno delle istituzioni verso la mobilità pulita.

Tra i finanziatori del progetto, 100 milioni di € arrivano da Enrique Banuelos, gruppo immobiliare spagnolo, ma gli organizzatori contano di raccogliere almeno altrettanti fondi da sponsor.

Sono già molte le Scuderie che hanno già iniziato a produrre auto e prototipi, dalla Mc.Laren fino all’italiana Dallara. La logistica della gara sarà semplice: si correrà di sabato, ogni scuderia avrà 2 auto con un’autonomia di 25 minuti e una velocità massima di 220km/h.

Si prevedono dai 20 ai 30 mila spettatori sulle gradinate oltre a “service room” e facilities lungo i circuiti. Insomma uno spettacolo in piena regola, silenzioso ed ecologico. Una grande spinta al futuro del mercato dell’auto elettrica.

no images were found

 

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.