Toyota: nuovo ecosistema di mobilità al CES 2018

Toyota Concept e-Palette

Una nuova alleanza di business per i servizi di mobilità e il Concept e-Palette progettati per soddisfare le richieste di trasporto multimodale e applicazioni aziendali future sono state annunciate l’8 gennaio dallo stesso Toyota Concept e-Palettepresidente della Toyota Motor Corporation, Akio Toyoda al CES di Las Vegas.

L’industria automobilistica è chiaramente in mezzo al suo periodo più drammatico di cambiamenti mentre le tecnologie come l’elettrificazione, la guida connessa e automatizzata stanno facendo progressi significativi. Toyota rimane impegnata a fare delle auto sempre migliori. Altrettanto importante è  lo sviluppo delle soluzioni per la mobilità in modo da aiutare tutti a godersi la loro vita, e stiamo facendo la nostra parte per creare una società sempre migliore per i prossimi 100 anni e oltre. Questo annuncio segna un importante passo avanti nella nostra evoluzione verso la mobilità sostenibile, dimostrando la nostra continua espansione oltre le automobili tradizionali e camion per la creazione di nuovi valori, compresi i servizi per i clienti  – ha detto Akio Toyoda.

Toyota Concept e-PaletteA breve termine, l’Alleanza si concentrerà sullo sviluppo del nuovo Concept e-Palette Vehicle, presentato anche al CES, che riflette una delle visioni di Toyota per le applicazioni automatiche di mobilità come servizio (Autono-MaaS).

È un veicolo elettrico completamente automatizzato, di nuova generazione progettato per essere scalabile e personalizzabile in una gamma di mobilità come un servizio alle imprese.

La nuova e-Palette Alliance sfrutterà i servizi di mobilità di proprietà Toyota quali la Piattaforma (MSPF) per sviluppare una gamma di soluzioni per la mobilità connessa e un veicolo flessibile e specifico. La nuova alleanza creerà un ampio ecosistema di supporto hardware e software progettato per aiutare una vasta gamma di aziende a utilizzare meglio la tecnologia di mobilità avanzata per servire i clienti.

I partner di lancio includono Amazon, DiDi, Mazda, Pizza Hut e Uber, che collaboreranno alla pianificazione dei veicoli, ai concetti applicativi e alle attività di verifica dei veicoli.

Concept e-Palette

Oltre a supportare i servizi forniti da MSPF di Toyota, c’è l’interfaccia aperta di controllo del Concept e-Palette Vehicle e una serie di strumenti software per consentire alle aziende partner di installare il proprio sistema di guida automatizzato, oltre ovviamente la tecnologia di gestione del veicolo. Toyota Concept e-PaletteQuando il sistema di guida automatica della società partner è installato, la tecnologia Guardian di Toyota agirà come rete di sicurezza per garantire un funzionamento appropriato.

Insieme, l’e-Palette Alliance e l’e-Palette Concept Vehicle riflettono la continua globalizzazione di Toyota e lo slancio nello sviluppo e nella fornitura di nuove imprese di mobilità connessa e servizi dati attraverso Toyota Connected, la società sussidiaria di analisi dei dati e servizi.

The e-Palette Alliance: un nuovo ecosistema per il business basato sulla mobilità

Come fornitore emergente di hardware e servizi di mobilità per le imprese, Toyota è focalizzata su creare nuove e interessanti funzionalità per i partner.

Toyota Concept e-PaletteL’e-Palette Alliance sfrutterà la potenza di MSPF di Toyota per costruire un nuovo ecosistema di imprese a mobilità ridotta. Annunciato nel 2016, MSPF è la struttura di Toyota per una gamma di applicazioni di veicoli collegati, fornendo una suite completa di servizi necessari per supportare MaaS che vanno dal leasing di veicoli all’assicurazione alla gestione della flotta e ai big data.

I partner del fornitore di servizi di e-Palette Alliance, tra cui Amazon, DiDi, Pizza Hut e Uber, faranno esplorare varie applicazioni di e-Palette Concept e MSPF per supportare le loro esigenze aziendali. DiDi, Mazda e Uber si uniranno anche come partner tecnologici.

Toyota continua a discutere la creazione di nuovi servizi di mobilità con altri fornitori di servizi e società di sviluppo tecnologico.

Toyota Concept e-PaletteCon il concetto di e-Palette, Toyota ha costruito un nuovo approccio alla mobilità Autono-MaaS che permetterà di aiutare i partner di Alliance a supportare lo stile di vita dei loro clienti con maggiore praticità, produttività ed efficienza.

Con il suo layout di interior design aperto, il veicolo può essere equipaggiato con interni appositamente costruiti in base alle esigenze dell’utente, che si tratti di consegna pacchi, condivisione di corse o e-commerce on the road.

Toyota Concept e-PaletteToyota prevede che il e-Palette Concept sarà reso disponibile in tre dimensioni, che consentono non solo le applicazioni specifiche per le necessità, ma anche le dimensioni giuste e il giusto spazio.

In futuro, i partner di e-Palette Alliance saranno in grado di sfruttare il concetto di e-Palette in coordinamento con l’intera gamma di servizi MSPF o per incorporare il veicolo nel proprio programma di sviluppo tecnologico. Il design del Concept e-Palette riflette questo impegno di flessibilità e partnership, con un’interfaccia di controllo aperta e un set di strumenti software da consentire le aziende partner di montare il proprio sistema di guida automatizzato.

Toyota prevede di condurre test di fattibilità del Concept e-Palette in varie regioni, tra cui gli Stati Uniti, nei primi anni del 2020. Spera anche di contribuire al successo dell’Olympic e Paralympic Games di Tokyo 2020 fornendo soluzioni di mobilità come e-Palette e altre offerte di mobilità innovative.

Caratteristiche principali

Toyota Concept e-PaletteAmpio spazio interno con un design a pavimento basso / cubo. Grazie ad un layout di spazio interno senza barriere con un progetto di pianale basso, piano ed esteso, le apparecchiature possono essere installate in base alle esigenze dell’utente, come la condivisione del viaggio.

Le lunghezze variano da 4m a 7m circa. La dimensione del modello CES 2018 è di 4.800 mm di lunghezza, 2.000 mm di larghezza e 2.250 mm di altezza.

Interfaccia di controllo veicolo di prossima generazione

Toyota Concept e-PaletteLa tecnologia di controllo del veicolo viene utilizzata come interfaccia per i fornitori di tecnologia. I fornitori possono ricevere API (Application Programming Interface) aperte come lo stato del veicolo e il controllo del veicolo, necessario per lo sviluppo di sistemi di guida automatizzati (guida automatizzata software di controllo e telecamere / sensori, ecc.). Il Concept e-Palette sfrutta anche la potenza di MSPF per consentire aggiornamenti via etere dei sistemi di guida automatizzati.

MSPF abilitato

Toyota Concept e-PaletteLe informazioni sul veicolo sono raccolte dal Modulo di comunicazione dati (DCM) montato sulla e-Palette

Concept e accumulato nel Toyota Big Data Center (TBDC) attraverso una piattaforma di comunicazione globale. Il Concept e-Palette capitalizzerà queste informazioni sul veicolo a supportare una varietà di opzioni finanziarie, nonché una manutenzione di alto livello in collaborazione con Concessionari Toyota

L’API richiesta dai fornitori di servizi, come lo stato del veicolo e la gestione dinamica, possono essere visualizzati su MSPF.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*