La mobilità sostenibile al centro della Green Economy

Conferenza di apertura di H2R – Mobility for Sustainability a Ecomondo 2014

Fonte: H2R – Ecomondo

 

Rimini, Italia. 5 novembre 2014. Apertura dei lavori alle ore 14,30 a cura di Fabio Orecchini, Presidente del Comitato scientifico di H2R – Mobility for sustainability che ha presentato i Partner promotori, il programma della manifestazione e le tecnologie dell’edizione 2014.

Le tornate di  interventi hanno visto alternarsi (ore 14,40-15,40) :

Volkswagen – Fabio Di Giuseppe, Responsabile Marketing Prodotto, ha spiegato che VW è presente in tutte le tecnologie per l’alimentazione e verso le emissioni zero. Ne è un esempio  la Golf che propone già oggi un’offerta articolata di propulsioni: diesel, metano, elettrico puro e ibrido  plug-in.

Fiat – Maurizio Consalvo, Product planning, Head of Project 2020, FCA EMEA  ha spiegato come l’ alimentazione a metano permetta già oggi basse emissioni per auto di larga diffusione e come, grazie al biometano, sia possibile raggiungere livello di C02 potenzialmente pari a zero.

Bosch – Francesco Monteamaro, Application Director, Bosch Diesel System ha illustrato il futuro dei motori diesel che ha un potenziale di crescita, soprattutto nel mercati Europei,  grazie alle basse emissioni e ai consumi contenuti , nel rispetto delle normative sull’emissione in base agli obiettivi 2020.

Arval – Valeria Evangelista, Head of Corporate Vehicle Observatory , grazie ai risultati delle ricerche a cura del CVO (Corporate Vehicle Observatory) di Arval ha testimoniato il crescente interesse delle flotte aziendali per GPL e metano.

Ore 15,40-16,30:

Toyota – Bart Biebuyck, Principle Project Manager Drivetrain & Hybrid,Toyota Motor Europe ha spiegato che la tecnologia ibrida del brand permette già oggi risultati di eccellenza in termini di impatto ambientale e sarà, dal 2015, utilizzata anche per una nuova berlina a idrogeno in arrivo in Europa.

Hyundai – per Andrea Crespi, Direttore Generale, Hyundai Motor Company , i vantaggi dei combustibili tradizionali e quelli delle auto elettriche a batterie possono essere concentrati in un’unica tecnologia che è quella dell’alimentazione a idrogeno con celle a combustibile: Hyundai ix30 è la prima vettura ad arrivare in Italia con 10 esemplari già consegnati.

Landi – per Daniele Ceccarini, Product Strategy Officer, l’alimentazione a gas si conferma protagonista per il raggiungimento delle basse emissioni con sistemi a GPL e metano oggi e a idrogeno domani.

Cirps Sapienza Università di Roma – Adriano Santiangeli, Responsabile Gruppo di Ricerca Automotive, ha illustrato i vettori energetici che permettono lo sfruttamento di diverse fonti per l’alimentazione di auto a emissioni zero.

Ore 16,30-17,20:

Ford : Roland Krüger, componente del Team Electrified Vehicle Engineering e project Leader del progetto di ricerca ColognE-mobil, ha illustrato il progetto della Casa (€ 13,2 milioni di investimento, parzialmente finanziato dal governo tedesco) volto a integrare i veicoli elettrici e ibrido-elettrici con le infrastrutture urbane  per lo sviluppo di modelli adatti a rendere le città del domani compatibili con le trasformazioni della mobilità futura.

Bmw – Alessandro Toffanin, Product communication, Bmw Group Italia  ha evidenziato la partnership di lungo corso con H2Roma prima e H2R oggi e i risultati del nuovo progetto  “start-up U&I powered by BMW i” che ha selezionato l’idea di utilizzo proposta dalla giovane star-up “smart domotics” che integra la vettura in sistemi di domotica per le case del futuro.

Le conclusioni a cura dell’ Arch. Giovanna Rossi, Direzione Generale Sviluppo Sostenibile Ministero dell’Ambiente Tutela Territorio, mare hanno regalato un taglio istituzionale sulle iniziative intraprese dal MATTM sui veicoli a basso impatto, in particolare sull’elettrico.

 

no images were found


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.