Bill Gates pensa anche all’etanolo

New York, USA. 20 aprile 2006. L’etanolo offre una grande fiducia nel futuro e proprio per questo Bill Gates ha deciso l’investimento nel settore dei combustibili alternativi ecologici. Entro la fine di questo mese staccherà un assegno da 84 milioni di dollari  (circa 70 milioni di Euro) per entrare nel capitale dell’azienda Pacific Ethanol.

Il Presidente della Microsoft non è comunque l’unico interessato alle diverse forme di energie alternative. Vinod Khosla, fondatore della Sun Microsystems, sta finanziando la ricerca per lo sviluppo delle applicazioni energetiche dell’etanolo, Mentre Robert Metcalfe, uno dei fondatori di 3Com, si è spinto ben oltre sostenendo le ricerche per la conversione di energia degli scarichi delle ciminiere.

In Italia si prevede anche una piccola rivoluzione dei serbatoi poiché per tutti gli auto, dal mese di luglio del 2006, ci sarà l’obbligo di miscelare il normale carburante con almeno una percentuale dell’1% di biocarburanti derivanti dalle coltivazioni agricole, da incrementare di un punto per ogni anno fino al 2010.

Secondo la Coldiretti, significa che “le imprese agricole si impegneranno a creare coltivazioni ad hoc per uso energetico per complessivi migliaia di ettari”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.