Renault invita i giornalisti a bordo della SYMBIOZ Demo

Renault SYMBIOZ demo car

Groupe Renault, lo scorso settembre, ha presentato il prototipo SYMBIOZ al Motor Show di Francoforte e ora offre ai giornalisti di provare in prima persona la sua versione demo.

SYMBIOZ demo è un’auto elettrica integrata alla domotica, anticipazione di uno stile di vita che non appartiene più al futuro, ma al presente.

Le caratteristiche della vettura, le diverse esperienze di guida, la connettività e l’interazione con l’ambiente domestico meritano di essere provate direttamente, perché il progetto SYMBIOZ ha alle spalle una grande complessità di design e realizzazione, ma è focalizzato sulla persona e la capacità di empatia e di risposta ai reali fabbisogni è immediata.

Nel commentare la prova su strada riservata ai giornalisti, il Vicepresidente esecutivo del Gruppo Renault, Gaspar Gascon Abellan, ha detto:

Non si può re-immaginare il futuro della mobilità se non si è saliti sulla SYMBIOZ demo. Il nostro team di ingegneri e progettisti si è portato avanti di dieci anni con un’auto a guida autonoma che propone una nuova esperienza di mobilità. Elettrica e connessa, questa vettura è concepita per sfidare vecchi paradigmi di spostamento.

Symbioz demo Renault su strada

La tecnologia utilizzata dalle auto autonome è nuova, per l’industria. Per Renault, uno degli obiettivi della SYMBIOZ demo è quello di rendere operative soluzioni che fino a oggi sono state solo teoriche e consentire a designer e tecnici di progredire in tutti gli aspetti più sfidanti del loro lavoro.

Se si prende a riferimento lo standard dei cinque livelli di automazione stabilito da SAE International, SYMBIOZ risulta in grado di raggiungere il livello 4, noto anche come “mind-off” (non ci pensare). La modalità guida autonoma libera il conducente dal controllo del percorso davanti a sé. Sulle autostrade autorizzate o sulle strade a due corsie separate, un’auto di livello 4 come la SYMBIOZ demo può regolare la velocità di crociera in base alla velocità del veicolo che la precede, rimanendo nella sua corsia anche quando affronta una curva, cambia corsia o si imbatte in un ingorgo del traffico.

Sulle strade francesi, il livello 4 non è ancora consentito. Tuttavia, le autorità Francesi (come quelle di altre nazioni) permettono percorsi di prova se chi sta viaggiando nell’auto è in grado di controllare la guida autonoma e di tornare in qualsiasi momento alla guida manuale. I test della SYMBIOZ demo, verranno condotti nel rispetto di queste indicazioni.

I due motori della SYMBIOZ demo sono completamente elettrici, così come ci si aspetta da Renault, pioniere e leader della distribuzione di massa di veicoli elettrici in Europa. Sono collocati nell’asse posteriore e governano una ruota ciascuno per un’erogazione più efficace della potenza e una guida più piacevole, garantita anche dal 4CONTROL, un sistema di controllo delle quattro ruote che ottimizza l’aderenza.

Qualche dato tecnico sulla SYMBIOZ demo, nella tabella qui sotto:

potenza massima di picco 500 kW a 600 giri
potenza massima in continuo 360 kW a 550 giri
accelerazione 100kph in 6 secondi
alimentazione 700 V
battery pack fornito 72 kWh
dimensioni massime della batteria 100 kWh
cavo per la ricarica fast-charging, corrente continua
velocità di ricarica fino all’80% in meno di mezz’ora
emissioni zero CO2 + zero inquinanti indicati dalla normativa
lunghezza del veicolo 4,92 m
larghezza 1,92 m
altezza 1,44 m

Dal punto di vista estetico, SYMBIOZ demo rispecchia fedelmente i canoni del design francese tipici di Renault. Da fuori, la forma del veicolo è sensuale e morbida, con linee fluide e dinamiche. Molto francese anche il colore Champagne e la finitura perlata.

Un tocco di personalità è la luce blu che si accende in modalità guida autonoma.

symbioz demo renault sedute posterioriGli interni sono stati progettati in modo da valorizzare gli aspetti sia estetici che di comfort. Soprattutto pensando alle esigenze degli utilizzatori quando la vettura procede in modalità mind-off.

La cabina è un vero e proprio salotto e le sedute sono state studiate per garantire la massima sicurezza e comodità ai passeggeri.

I sedili anteriori offrono una modularità mai sperimentata prima in un’auto.  Il retro della cabina è praticamente un alcova, con un vetro a scomparsa da usare se si desidera una maggiore privacy.

Il layout della cabina si adatta alla modalità di guida selezionata. Con la guida autonoma, il volante e il cruscotto arretrano di 12 centimetri per liberare spazio davanti al conducente. Nella modalità di guida manuale, ai lati del sedile del conducente si sollevano supporti laterali che danno una sensazione di maggiore protezione.

Il display LG a forma di L fa risparmiare spazio e, allo stesso tempo, consente maggiori funzionalità. Alloggia tre schermi OLED personalizzabili che mostrano informazioni in tempo reale sulla guida, la navigazione e il comfort della cabina. L’esperienza d’uso è unica nel suo genere, perché i passeggeri possono vedere film in alta definizione o scorrere le attività proposte nella successiva area di sosta durante un viaggio. Sul parabrezza è anche montato un display che mostra i dati del sistema di guida autonoma.

Le modalità di guida di SYMBIOZ demo sono tre:

  • Classica

Posizione di guida convenzionale e massimo comfort per conducente e passeggeri.

  • Dinamica

Per emozioni di guida più intense. La guida si fa più attiva e si sollevano le protezioni laterali del sedile del conducente. Motore, sterzo e telaio rispondono e si adeguano allo stile di guida.

  • Autonoma

Aumenta lo spazio davanti al conducente, per permettergli di dedicarsi, a mani libere, ad altre attività. Per attivare la guida autonoma, basta premere il logo Renault, che è illuminato come un ologramma al centro del volante.

sumbioz demo renault seduta conducente guida autonomaQuando la guida autonoma è attiva, il conducente può scegliere tre diverse posizioni:

  • Alone@Home, che libera spazio facendo retrocedere il volante e il cruscotto
  • Relax, che permette al conducente di rilassarsi nella posizione gravità zero e, se lo desidera, staccare per qualche minuto con un’esperienza di realtà virtuale sviluppata da Ubisoft
  • Lounge, che permette al conducente di avvicinarsi all’altro sedile anteriore. I braccioli si abbassano automaticamente ed entrambi i sedili anteriori ruotano di 10 gradi l’uno verso l’altro per facilitare la conversazione.

Ma oltre al comfort, c’è la tecnologia, anch’essa sviluppata intorno alla persona e per semplificare la vita. È l’approccio Easy-Life di Renault, che libera spazio all’esperienza di viaggio, permettendo ai passeggeri di concentrarsi.

Il viaggio inizia a casa. Renault ha immaginato uno scenario tipico della preparazione al viaggio. L’agenda personale del passeggero appare sul televisore di casa e viene aggiornata con lo smartphone, il tablet o il PC. Gli stessi aggiornamenti sono condivisi dall’auto.

Quindici minuti prima di partire, le informazioni di viaggio appaiono sulla TV e nel tablet, dentro casa: destinazione, prenotazione dell’hotel, eventuale aggiornamento su Facebook e altre opzioni.

Cinque minuti prima, sono disponibili le informazioni sull’auto e sul traffico.

Symbio demo renault domoticaFinalmente, si parte. Il conducente può chiamare la sua SYMBIOZ con lo smarwatch, che è connesso con lo smartphone e, grazie a una telecamera, può vedere l’auto mentre parcheggia per caricare tutti i passeggeri.

A bordo della SYMBIOZ demo, il sistema di connettività permette agli occupanti di accedere liberamente alla loro dimensione digitale e di sfruttare una vasta gamma di servizi.

Conducente e passeggeri vengono identificati tramite il loro smartphone, a prescindere da dove si siederanno. Lo smartphone interagisce con lo human-machine interface (HMI) per assegnare i posti, regolare l’aria condizionata e impostare le musiche preferite.

La suite di connessione (GPS, 4G e Wi-Fi) permette agli occupanti di accedere al loro ambiente digitale come se fossero a casa o in ufficio. Ed è anche possibile vedere che succede dentro la casa, grazie al filmato con vista a 360 gradi che è possibile ricevere sullo schermo del cruscotto.

Sempre di più, a livello locale, regionale e nazionale, i governi stanno valutando nuovi investimenti nell’internet delle cose, nelle smart cities e nei progetti che migliorano la comunicazione tra le persone, i veicoli e le infrastrutture. Renault lavora a stretto contatto con i governi, le Onlus e i partner privati nel solco di questo sforzo che tutto il mondo sta affrontando per far progredire la mobilità per tutti.

Tutte le informazioni sulla SYMBIOZ demo nel press kit di Groupe Renault.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.