Quasi 10 milioni di sterline a Nissan per il progetto e4Future

NIssan e4future

Nissan riceverà un finanziamento di 9,8 milioni di sterline per il progetto e4Future, destinato alla sperimentazione della tecnologia Vehicle-to-Grid (V2G).

Lo stanziamento sarà garantito dal governo britannico e da Innovate UK, che a gennaio hanno creato un fondo di 30 milioni di sterline per sostenere complessivamente ventuno progetti, tutti incentrati sullo sviluppo di nuove proposte commerciali e tecnologiche per il V2G.

e4Future prevede la sperimentazione di 1.000 sistemi Vehicle-to-Grid (che verranno installati nei prossimi tre anni) per definire i parametri di una applicazione commerciale destinata ai clienti di flotte elettriche. Nissan non è sola nel progetto: al suo fianco partner come Nuvve (fornitore di infrastrutture V2G/piattaforme di aggregazione), National Grid (in rappresentanza della comunità energetica), UK Power Networks e Northern Powergrid (gestori di reti di distribuzione), Imperial College London e Università di Newcastle.

Come spiegato da Myriam Neaimeh, referente del progetto per quest’ultima istituzione, il progetto e4Future sarà il primo al mondo non solo a sperimentare su vasta scala la tecnologia V2G, ma anche a riunire tutti gli attori principali della filiera per tradurre la teoria in pratica.

I progetti V2G rappresentano un passaggio importante nella transizione verso una mobilità a basse emissioni e i sistemi energetici smart. Restituendo energia alla rete elettrica, i veicoli elettrici incrementano la resilienza della rete, ottimizzano lo sfruttamento delle risorse rinnovabili e riducono i costi di possesso per i proprietari dei veicoli stessi, offrendo nuove opportunità commerciali e vantaggi sia a chi sceglie un’auto elettrica, sia a chi consuma energia.

La tecnologia V2G rappresenta una preziosa opportunità per sostenere la crescita dei veicoli elettrici e gestire l’aumento previsto della domanda energetica – ha osservato Claire Spedding, direttore sviluppo di National Grid, ha affermato. Una delle finalità dei nostri test sarà verificare se gli incentivi finanziari incoraggiano effettivamente i proprietari di veicoli elettrici a vendere energia alla rete quando richiesto, oppure se è necessario intervenire a livello politico e normativo.

I gestori di flotte stanno valutando il passaggio ai veicoli a zero emissioni e questa tecnologia potrebbe permettere loro di generare entrate extra mentre i mezzi sono fermi in deposito o nei parcheggi, affacciandosi al mercato della flessibilità e collaborando con i DSO – le parole di Ian Cameron, direttore Innovazione di UK Power Networks. Rivendere l’elettricità alla rete è un modo per migliorare le prospettive dei principali gestori, rendendo più accessibile l’adozione di massa dei veicoli elettrici.

Nissan può considerarsi tra i pionieri della tecnologia Vehicle-to-Grid: i primi investimenti risalgono al 2015 e hanno fatto seguito agli impegni presi alla COP21 di Parigi. La prima installazione è datata novembre 2016, presso il Nissan Technical Centre Europe (NTCE) di Cranfield (Regno Unito). In Italia il primo progetto V2G è stato lanciato in collaborazione con Enel e l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), anche se, in attesa della definizione del quadro regolatore, al momento le colonnine installate presso l’IIT funzionano solo per la ricarica.

I nostri veicoli elettrici possono collegarsi alla rete pubblica e contribuire a rendere la trasmissione e la distribuzione di energia più stabile e sostenibile su tutto il territorio – ha dichiarato Francisco Carranza, ad di Nissan Energy Nissan Europe. Per arrivare a una diffusione sempre più capillare dei trasporti elettrici, alla moltiplicazione di sistemi di generazione e stoccaggio più distribuiti e all’affermazione delle energie rinnovabili, occorre un approccio integrato. Nissan ricopre un ruolo di primo piano nello sviluppo e nella protezione delle città e per questo i nostri veicoli elettrici integrando la tecnologia V2G possono essere utilizzati come veri e propri generatori di energia pulita. In linea con la visione di Nissan di offrire ai proprietari di veicoli elettrici energia a titolo gratuito, il V2G è l’inizio di una rivoluzione che renderà l’energia accessibile veramente a tutti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*