Gli investimenti nel futuro previsti dal Gruppo Volkswagen

piani Volkswagen per gli stabilimenti

Sono quasi 44 miliardi di Euro quelli che nei prossimi cinque anni fino alla fine del 2023 saranno investiti dal Gruppo Volkswgen in e-mobility e nuove tecnologie.

Il Gruppo di Wolfsburg prevede di investire questa somma non soltanto nello sviluppo e lancio di veicoli elettrici, ma anche nella guida autonoma, nei nuovi servizi di mobilità e nella digitalizzazione dei veicoli e degli stabilimenti. Ciò rappresenta circa un terzo delle spese totali per il periodo 2019-2023 ed è il risultato della pianificazione del Gruppo, ora conclusa, che è stata discussa e approvata dal Consiglio di Sorveglianza del Gruppo Volkswagen durante l’incontro del 16 novembre.

Uno degli obiettivi del Gruppo Volkswagen è accelerare il ritmo dell’innovazione. Ci stiamo concentrando sugli investimenti nelle aree future della mobilità e stiamo implementando in modo sistematico la nostra strategia – ha affermato Herbert Diess, CEO di Volkswagen AG, dopo la riunione del Consiglio di Sorveglianza.

Focus sull’ulteriore miglioramento dei risultati di tutte le Marche e di tutti i dipartimenti del Gruppo

piani Volkswagen per gli stabilimentiIl Gruppo Volkswagen sta lavorando in maniera consistente sul miglioramento dei risultati di tutte le Marche e aziende per finanziare con risorse proprie le enormi sfide che il futuro pone. In questo senso sono stati avviati programmi per assicurare i target concordati.

Frank Witter, Membro del C.d.A. con Responsabilità per Finanza e IT, ha commentato:

Teniamo fede ai nostri target di investimenti e spese con concentrazione e disciplina e continueremo in maniera sistematica sulla strada delineata.

Sia la quota di costi di capitale che quelli per ricerca e sviluppo della Divisione Automotive del Gruppo continueranno a calare fino al livello competitivo del 6% a partire dal 2020. Rimane valido l’obiettivo del flusso di cassa di un minimo di 10 miliardi di Euro entro il 2020. La questione Diesel, tuttavia, impatterà sui flussi finanziari in uscita negli anni 2019 e 2020.

Le joint venture in Cina non sono consolidate e quindi non sono incluse nei piani. Queste Aziende provvedono al proprio finanziamento per stabilimenti e prodotti.

Le partnership sono un fattore chiave per dare forma al futuro

Oltre alla pianificazione degli investimenti, il Consiglio di Sorveglianza ha anche conferito su ulteriori innovativi progetti futuri durante l’incontro di oggi. I colloqui con Ford su una cooperazione a livello industriale annunciati precedentemente stanno proseguendo in modo positivo. Le due Aziende si completano bene a vicenda, a livello sia di prodotto che di mercati. Al centro stanno lo sviluppo congiunto e la produzione di una gamma di veicoli commerciali leggeri. Il Gruppo Volkswagen prevede significanti effetti sinergici provenienti dal potenziale abbassamento dei costi o dall’aumento delle performance grazie alle economie di scala. Ciò nonostante Volkswagen e Ford rimarranno competitor, in quanto la possibile cooperazione non comprende in nessun modo strategie commerciali, di marketing o di prezzo. Fuori dal segmento dei veicoli commerciali leggeri sono state identificate ulteriori aree con potenziale per espandere la collaborazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.